Associazione Dhuumcatu Onlus
Associazione Dhuumcatu Onlus

Cittadinanza


La cittadinanza italiana si può variamente acquisire:
- Automaticamente, secondo lo ius sanguinis, oppure secondo lo ius soli (solo nati in Italia da genitori apolidi)
- Su domanda, secondo lo ius sanguinis (vedi sotto) o per aver prestato servizio militare di leva o servizio civile;
- Per elezione se si nasce in Italia da genitori stranieri e ci si risiede legalmente ed ininterrottamente fino ai 18 anni; la dichiarazione dev'essere fatta entro un (1) anno dal raggiungimento della maggiore età;
A noi solitamente interessa la seguente:
- Per naturalizzazione, dopo 10 anni di residenza legale in Italia, a condizione di assenza di precedenti penali e di presenza di adeguate risorse economiche; il termine è ridotto a 3 anni per ex cittadini italiani ed i loro immediati discendenti (ius sanguinis) e per gli stranieri nati in Italia (ius soli), a 4 anni per i cittadini di altri paesi dell'Unione europea e 5 anni per gli apolidi ed i rifugiati.
- Per matrimonio o unione civile (comma 20 della Legge 76/16) con un cittadino italiano, dopo due anni di residenza legale in Italia o dopo tre anni di matrimonio o unione civile se residenti all'estero (termini ridotti della metà in presenza di figli nati o adottati dai coniugi), a condizione di assenza di precedenti penali.

E' OBBLIGATORIO IL CODICE IDENTIFICATIVO ELETTRONICO S.P.I.D. OTTENIBILE PRESSO LE POSTE


I documenti richiesti in sede di richiesta sono i seguenti:
- Documento di identificazione (Passaporto)
- Carta di Soggiorno / Permesso di soggiorno
- Casellario Giudiziario
- Certificato di nascita
- Ricevuta di pagamento di €250.00 intestata a Ministero degli Interni D.L.C.I. Cittadinanza
Torna SU